La Zolla | Caro futuro primino, ti scrivo….
23922
post-template-default,single,single-post,postid-23922,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12.1,vc_responsive

Caro futuro primino, ti scrivo….

LaZolla Primaria_FUTURI PRIMINI

04 Giu Caro futuro primino, ti scrivo….

Mentre la scuola giunge al termine, c’è chi viene in visita alla Primaria per avere un assaggio dell’esperienza che inizierà vivere il prossimo settembre: sono i bambini grandi della scuola dell’infanzia.

LaZolla Primaria_FUTURI PRIMINI

 

Ma per far posto a chi incomincia, è necessario che qualcuno lasci… così i ragazzi di quinta hanno pensato di scrivere una lettera a ciascun futuro primino, per raccontare quella che è stata la loro esperienza alla Zolla primaria e per anticipare, senza però svelare troppo, ciò che li attende nella nuova avventura che si apprestano a iniziare.

LaZolla Primaria_FUTURI PRIMINI

Nelle loro parole, però, si coglie anche il desiderio di consegnare ai nuovi arrivati una grande e bella eredità, per la quale vale la pena impegnarsi, studiare e lavorare.

LaZolla Primaria_FUTURI PRIMINI

Riportiamo solo alcuni degli stralci significativi scritti nei loro testi

 

LaZolla Primaria_FUTURI PRIMINI“Durante l’ultimo anno di asilo mi sentivo grande e pensavo già di sapere tante cose, ma, iniziata la scuola, ho scoperto di doverne imparare molte altre, che ti servono nella vita . Succederà così anche a te.” (Andrea)

“Stai tranquillo, non spaventarti. L’inizio è stato faticoso anche per me, ma per questo ci sono tante soluzioni, tipo:

  1. trovare buoni amici
  2. fare i compiti
  3. ascoltare le lezioni e le maestre”

(Michele)

“Io non so che maestra avrai, ma so che le vorrai molto bene. Con lei starai in classe, ma farai anche molte altre cose, come le gite; in alcuni casi prenderai anche il pullmino della Zolla.” (Giorgia)

 

 

 

LaZolla Primaria_FUTURI PRIMINI

 

“…Devi sapere che una cosa che mi ha appassionato veramente tanto è lo studio; è una cosa bella soprattutto quando vieni interrogato, perché hai tutto il diritto di chiacchierare con la maestra, raccontando con passione l’argomento di studio, aggiungendo curiosità, esperienze personali… ma, mi raccomando, impara a esprimerti bene!” (Tecla)

 

“Se il primo giorno di scuola sarai emozionato, sappi che è normale! Anch’io lo ero ed ero anche un pochino spaventata, ma quando mi sono messa a fianco della mia maestra, mi sono tranquillizzata e ho capito che sarei stata molto felice. E così è stato.”  (Maddalena)

 

“Nel cammino ci saranno delle buche, ma tu troverai un ponte o una corda per superarle.” (Gloria)

 

 

 

 

LaZolla Primaria_FUTURI PRIMINI

“In questi cinque anni di scuola ho imparato a stare con bambini che non conoscevo e che oggi sono i miei migliori amici. Spero di vederti e conoscerti presto. Quando sarai in difficoltà, ricordati che ce la puoi fare e che, quando si cade, bisogna rialzarsi e ricominciare.” (Giovannipaolo)

In questi anni mi sono divertita molto con la mia classe, perché ognuno è diverso dall’altro e scoprirlo è bellissimo!”(Carola)

“Alla Zolla non serve già sapere leggere e scrivere, o fare i conti, la scuola elementare è una scuola di vita; una cosa fondamentale sono gli amici, senza i quali non si può andare avanti !.. Bene, allora benvenuta in questa fantastica scuola! Sono sicura che ti piacerà!” (Maria)

E infine un consiglio, che è anche la consegna di una responsabilità:

“P:S: Conserva questa lettera, perché in Quinta anche tu ne dovrai scrivere una come questa…” (Carolina)

 

 

 

 

Le insegnanti e i ragazzi di Quinta della Primaria di via Caccialepori

 

 

 

Share Button
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.