La Zolla | PASQUA IN CAMMINO, PER SCOPRIRE INSIEME L’ABBRACCIO DI GESU’
20502
post-template-default,single,single-post,postid-20502,single-format-gallery,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12.1,vc_responsive

PASQUA IN CAMMINO, PER SCOPRIRE INSIEME L’ABBRACCIO DI GESU’

25 Mar PASQUA IN CAMMINO, PER SCOPRIRE INSIEME L’ABBRACCIO DI GESU’

LUNEDI’ 21 MARZO, PRIMO GIORNO DI PRIMAVERA, davanti alla Basilica di S. Ambrogio a Milano, arrivano circa 300 bambini delle tre sedi dell’Infanzia La Zolla!

Un nugolo di bambini in festa che si aspettano sotto l’antico portico di Ansperto per entrare insieme in Basilica, accompagnati dalle loro insegnanti.

Ad attenderli, davanti alla grande porta centrale ci sono Don Carlo e Don Andrea, i due amici sacerdoti che affiancano le insegnanti durante l’anno per introdurre i bambini nella storia di Gesù.

Partecipano anche tanti genitori e nonni, che desiderano vivere insieme ai bambini questo semplice gesto con il quale si fa memoria della Resurrezione, del dono grande della vita che Gesù ha dato per i suoi Amici e per ognuno di noi.

In questo anno in cui la Chiesa celebra la misericordia, abbiamo proposto ai bambini il racconto della parabola del Figliol prodigo, che ci dà l’occasione di conoscere l’abbraccio del Padre Buono che accoglie, perdona e aiuta a ricominciare con gioia il cammino della vita.

E la grande porta spalancata, che introduce nella navata della grande Basilica, piena di luce e di bellezza, sembrano proprio braccia che accolgono e che proteggono chi entra.

I canti, le parole di don Carlo e di don Andrea, lo scambio della pace tra bambini con un abbraccio, rendono questo momento davvero speciale e ogni bambino è presente con grande partecipazione.

 

Al termine del gesto fuori dalla Basilica, ordinatamente, i bambini di classi di sedi diverse, si salutano e si scambiano un dono piccolo, ma prezioso: alcuni semi di fiori e ortaggi che verranno coltivati dai bambini per continuare l’esperienza della semina, della cura fino ad arrivare al raccolto, così come i semi buoni delle parole che abbiamo ascoltato daranno frutto a loro tempo!

 

Infine, in cerchio, accompagnati dalla chitarra delle maestre, l’ultimo canto: “Inno alla vita”! Viene davvero spontaneo ringraziare e commuoversi per il dono di tutta questa vita, seme di speranza per il mondo!

Buona Pasqua a tutti!