La Zolla | SOLO LO STUPORE CONOSCE!
23971
post-template-default,single,single-post,postid-23971,single-format-gallery,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12.1,vc_responsive

SOLO LO STUPORE CONOSCE!

La gita di fine anno della scuola dell'infanzia in Fattoria

18 Giu SOLO LO STUPORE CONOSCE!

MERCOLEDI’ 13 GIUGNO il cielo a Milano non è azzurro e il sole non si vede proprio, nascosto tra le nuvole che minacciano acqua, ma l’attesa dei bambini è alle stelle!

Comunque vada il tempo,  alle 8.45 si parte, con stivaletti e mantelline per la pioggia: destinazione Cascina Pasquè,  vicino Varese, bella  fattoria didattica dove ci attendono molte sorprese: la più attesa è certamente quella di assistere alla nascita dei pulcini!

Dopo alcuni mesi di lavoro sulla storia de “Il pulcino Geremia scopre il mondo”,  poter assistere dal vivo alla nascita di un piccolo pulcino è proprio uno straordinario completamento della storia stessa!

La curiosità dei bambini si esprime anche durante il viaggio in pullman, con tante domande e ipotesi di vario tipo, che si alternano alle canzoni appena imparate per il saluto di fine anno.

All’arrivo ci sono ad aspettarci ben tre guide: il signor Paolo chiama tutti i bambini grandi, mentre Giulia e Anna suddividono in due gruppi gli  altri bambini con le rispettive insegnanti.

Inizia la visita guidata, durante la quale vengono presentati ai bambini tutti gli animali che vivono nella bellissima fattoria! Ecco le mucche, che stanno mangiando l’erba dei prati appena tagliata,ecco il recinto con tante capre e caprette, poi le pecore,i  conigli grandi e piccolissimi,  i superbi cavalli, gli asinelli, mamma cinghiale con cinque bellissimi cinghialini che succhiano il latte, maiali e maialini, i lama, i cerbiatti, tutti i tipi di volatili: galline, tacchini, fagiani, oche, anatre, il meraviglioso pavone, uno struzzo grandissimo e infine le rondini che portano il cibo ai loro piccoli!

La meraviglia dei bambini non si può descrivere: si vede dai loro occhi spalancati e si sente dalle loro continue esclamazioni di sorpresa e di gioia!

I bambini piccoli e mezzani fanno anche l’esperienza di dare il cibo appropriato ad alcune speci di animali, mentre i bambini grandi ascoltano le spiegazioni più circostanziate del Signor Paolo, che piano piano li conduce verso il pollaio, grande recinto all’aperto con una parte chiusa in cui si trovano delle strane casette con dentro la paglia: sono i nidi in cui le galline depositano le uova.

Qui ogni bambino viene invitato ad allungare la mano dentro alla casetta e a prendere un uovo, da collocare con cura nell’apposito  contenitore. Intanto la nostra guida spiega l’utilizzo delle tante uova che vengono prodotte ogni giorno e poi fa entrare i bambini in una stanza speciale in cui si trovano alcune lampade che, con la loro luce rossa,  mantengono al caldo le uova! Non sono le galline a “covare” le uova, bensì queste lampade, per ben tre settimane!

Ecco che un uovo comincia a muoversi!

Si sente un leggero picchiettio:  nel guscio compare un piccolo foro da cui esce un beccuccio!

E’ quello del pulcino che sta per nascere! Il foro diventa un pochino più grande e spunta una piccolissima ala!

Con l’aiuto sapiente del signor Paolo vien fuori anche la testolina!

E’ nato! E’ un pulcino nero, un po’ bagnato,  con gli occhi spalancati e vivacissimi, che inizia subito a fare “pio pio” con una voce così  forte che tutti possono sentire! Metà del corpo è ancora dentro al guscio, occorre aspettare un po’ prima che si stacchi del tutto.

Il pulcino è piccolo, ma perfetto! E’ vivo e si guarda intorno incuriosito, pronto a scoprire il mondo, proprio come noi!

I bambini sono increduli e pieni di stupore! Vogliono vederlo da vicino, accertarsi che non sia un imbroglio!

Che miracolo la vita!

E che spettacolo la felicità dei bambini, dipinta sul loro volto, insieme allo stupore più sincero!

Lo stupore è il primo passo della conoscenza: oggi i bambini, tutti, lo hanno vissuto con grande intensità!