Comprendere, cioè abbracciare: la scoperta del Pirandello medley

30 Mag Comprendere, cioè abbracciare: la scoperta del Pirandello medley

È stata davvero una meraviglia di spettacolo quella offerta ieri sera dai ragazzi della “Terza Compagnia” di via Carcano, a compimento del percorso annuale di laboratorio teatrale.

E la meraviglia inscenata dal “Pirandello medley” è questa scoperta, incarnata e resa oggetto di esperienza e di dono sul palcoscenico, con straordinaria capacità comunicativa da parte di tutti i ragazzi: la scoperta che di fronte all’altro, chiunque sia, l’unico atteggiamento veramente umano è la compassione, l’atteggiamento sommamente ragionevole di chi ricerca nell’altro non innanzitutto un enigma da svelare, o peggio ancora una diversità di cui sparlare, ma un mistero da contemplare, in cui immedesimarsi totalmente, per sentire, come insegna Pirandello, una comune appartenenza, una fraternità, nella buona e nella cattiva sorte, con ogni vicenda umana che si intersechi alla nostra.

Daniele Gomarasca, Preside