I grandi dell’infanzia alla scoperta di Milano con il Gigante più elegante

31 Mag I grandi dell’infanzia alla scoperta di Milano con il Gigante più elegante

Durante questo anno scolastico abbiamo sempre desiderato di poter visitare la nostra  splendida città ma abbiamo dovuto attendere con fiducia… l’arrivo di nuove occasioni per poter organizzare un’ uscita didattica.

La primavera ha portato con sé  la nostra grande occasione e così in sicurezza, curando ogni dettaglio, i bambini più grandi, i BIG della Zolla della scuola dell’infanzia di via Carcano, hanno scoperto un luogo molto interessante: la Conchetta del Naviglio, località storica.
A pochi minuti dalla scuola, il nostro simpatico pulmino bianco ci ha portato a destinazione. Con grande sorpresa di bambini e maestre ecco cosa abbiamo ammirato : una torretta, il sistema delle vasche per compensare il livello dell’acqua e permettere il passaggio di imbarcazioni, le porte della conca mezze sommerse dal naviglio e tanto altro ancora…

Ogni bambino era molto emozionato ed in fermento fino al momento nel quale l’emozione si è trasformata in stupore perché abbiamo incontrato Adalberto, il Gigante piu Elegante della Città.
Il gigante è il protagonista della storia che stiamo “vivendo” con i bambini e questo vissuto ci sta insegnando il valore della generosità ma soprattutto il valore di non credere alle apparenze ma di credere alla grandezza di ciascuno che è evidente soprattutto quando quando ognuno è attento alla realtà che lo circonda.
Proprio perché attenti i bambini vicino alla Conchetta hanno scoperto la LAVANDAIA e il PESCATORE, due amici presentati da Adalberto, mirabilmente interpretati dalle maestre.
Lavandaia e Pescatore sono amici di Adalberto perché anche loro offrono il loro lavoro agli altri con cura e tanta pazienza.
In queste semplici ed interessanti scoperte ci ha guidato Micol Persi, una guida esperta di patrimoni nascosti nella nostra Milano.
Diciamo grazie a tutti questi nuovi amici, ai bambini e soprattutto al Gigante piu Elegante che avrà ancora tanto da raccontarci durante i momenti di saluto di fine anno.
Arrivederci a presto.

Le maestre della scuola dell’infanzia di via Carcano