La didattica esperienziale come metodo per un apprendimento efficace e come strategia inclusiva.

28 Nov La didattica esperienziale come metodo per un apprendimento efficace e come strategia inclusiva.

Nei mesi di ottobre e di novembre, per introdurre allo studio della storia i nostri alunni di terza della scuola Primaria di via Caccialepori, abbiamo proposto loro di partecipare a due uscite didattiche. Abbiamo trascorso un’intera giornata in Val Camonica per visitare il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri e partecipare ad alcuni laboratori che ci hanno permesso di scoprire come vivevano gli uomini preistorici. Qualche settimana dopo, ci siamo recati al Paleolab di Milano, dove ogni bambino ha avuto la possibilità di calarsi nei panni di un paleontologo, per sperimentare le fasi più importanti del suo lavoro, scoprire che cosa sono i fossili e comprendere quanto siano importanti come fonte storica.

Queste proposte sono nate dalla convinzione della grande validità dell’esperienza per favorire nei bambini gli apprendimenti e dall’aver sperimentato, nel corso degli anni di insegnamento, quanto queste occasioni siano inclusive perché permettono ad ognuno di imparare in modo personale e significativo.

L’apprendimento esperienziale infatti si realizza attraverso l’azione e la sperimentazione di situazioni, compiti, attività in cui ciascun bambino, attivo e protagonista, viene chiamato a mettere in campo risorse e competenze per l’elaborazione e la riorganizzazione di concetti volti al raggiungimento di un obiettivo. Tale metodologia consente a ognuno di cimentarsi con le situazioni proposte, mettendo in atto abilità di problem solving, anche attraverso strade risolutive diverse e creatività, per acquisire una maggior consapevolezza delle proprie potenzialità al fine di raggiungere un apprendimento efficace. Nel lavoro guidato dall’insegnante in classe, l’esperienza viene ripresa per coglierne gli aspetti fondanti e per paragonarla con le conoscenze già acquisite.

La riflessione, la costruzione di inferenze e la generalizzazione permettono di trattenere non solo il contenuto ma anche il metodo: il patrimonio del soggetto si amplia così come le competenze, questo costituirà un punto di partenza per nuove evoluzioni.

Abbiamo potuto constatare quanto queste uscite didattiche abbiano favorito nei nostri alunni domande e riflessioni importanti per approfondire la conoscenza della realtà, siano state valide opportunità formative per tutti gli studenti e ottime possibilità di coinvolgimento e partecipazione attiva, di scoperta, di valorizzazione e di sperimentazione di una didattica interdisciplinare ed esperienziale.