Le terze della primaria alla Scala

20 Gen Le terze della primaria alla Scala

Oggi è un giorno bellissimo perchè andiamo a vedere La Cenerentola di Rossini alla Scala.

E’ un’occasione imperdibile e per questo ci siamo vestiti in modo elegante.

In pullman Costanza ci ha raccontato che entreremo in una vera opera d’arte!

Giuseppe Piermarini aveva progettato, alla fine del Settecento, questo importante teatro per accontentare le famiglie più in vista della città, che desideravano riunirsi in un luogo privilegiato. E’ curioso scoprire anche che La Scala si chiama così perchè sorge nel luogo in cui vi era la chiesa dedicata a Santa Maria alla scala.

Ci sentiamo emozionati mentre percorriamo i portici come facevano le dame in carrozza, e che stupore entrare nel foyer!

Alcuni di noi si sono persino accomodati nei palchetti! Ci siamo sentiti molto importanti perchè potevamo vedere tutti dall’alto! Altri invece erano in platea e da sotto ci salutavano!

L’opera ci ha divertito molto: i cantanti erano bravissimi, i bei costumi stupendi! Ma la cosa più interessante era come ci narravano la storia: con un canto comprensibile e chiarissimo, potente ed affascinante. Adesso abbiamo capito perchè chiamano l’opera “il bel canto!”

I bambini di terza A e B