Mostra d’arte “Le meraviglie del creato”

25 Giu Mostra d’arte “Le meraviglie del creato”

Al buio del salone è cominciato il racconto della storia della Creazione attraverso uno spettacolo di luci e ombre che ci ha portato a scoprire insieme le bellezze create da Dio nel mondo. È accaduto al buio come il buio che c’era all’inizio dei tempi quando non c’era niente.

Nel corso dell’anno questa storia, che è la nostra, è stata approfondita con curiosità attraverso visite e incontri che ci hanno coinvolti personalmente perché tutta quanta la bellezza che c’è è per noi!

Negli ultimi mesi di scuola ai bambini grandi è stato dedicato un laboratorio creativo guidato da me e Carlina per riflettere su quanto scoperto, conosciuto e anche rivisto con stupore come se tutto, anche le cose più vicine, fossero rivissute e riguardate per la prima volta.

Con materiali diversi ciascun bambino ha riprodotto una delle bellezze del Creato. I quadri sono stati realizzati concentrandosi sulla tecnica scelta, che ha richiesto abilità diverse, e soffermandosi sulla cura dei particolari. Con cura Dio ha dato forma a tutto ciò che esiste.

Ma il sesto giorno, abbiamo detto ai bambini, di fronte a tutto ciò che di buono era stato fatto, mancava qualcuno, qualcuno che potesse avere paura del buio, che potesse trovare coraggio nella luce, qualcuno per fare un bagno nel mare, per sdraiarsi sopra un prato a pancia in su a guardare il cielo; mancava qualcuno per annusare il profumo dei fiori o assaggiare i frutti, qualcuno che potesse farsi scaldare dal sole e farsi rischiarare di notte dalla luna e dalle stelle, qualcuno per giocare con gli animali o anche averne paura. Mancava qualcuno che abitasse il mondo.

Ed ecco l’uomo fatto a immagine e somiglianza di Dio, a cui è stata messa di fianco una donna per fargli compagnia. I bambini hanno manipolato la creta e hanno provato anche loro a modellare, dare forma alla figura umana, pensando alle mani di Dio all’opera che ci hanno plasmati.

Il sesto giorno è iniziata la storia di un bene profondo tra Dio e l’uomo. L’uomo è libero e nella realtà si muove, cresce e vive. Che dono prezioso esserci! Dio ci ha voluti parte di questa meraviglia!

Noi siamo una meraviglia!

Con una mostra, i bambini hanno accompagnato i loro genitori dentro questa storia che non vuole essere l’esito di un percorso ma la testimonianza di una bellezza a cui siamo chiamati ad accoglierci, di cui ringraziare, una bellezza da guardare con stupore di continuo perché Dio, ogni giorno, rende nuove tutte le cose!

Giulia Cornacchione