Pinocchio protagonista alla scuola dell’infanzia: il backstage!

03 Mar Pinocchio protagonista alla scuola dell’infanzia: il backstage!

L’anno scolastico corre veloce ed ogni giorno è un regalo che con cura scartiamo per scoprire cosa ci regalerà.

“Più entri nel cuore delle cose più grandi sono gli universi che scopri”. Questa frase dello scrittore inglese Lewis ci accompagna da settembre e racchiude in essa il modo di vivere l’esperienza scolastica che alla Zolla  anche i più piccoli fanno.

Ecco allora che siamo entrati nel cuore della storia di Pinocchio, una storia grande che ogni bambino sta incontrando personalmente e che personalmente scoprirà attraverso l’attenta compagnia delle maestre che settimana dopo settimana stanno loro proponendo attraverso l’ascolto, il linguaggio della pittura, il disegno, il movimento, il canto, la conversazione, il gioco.

Naturalmente siamo partiti dall’inizio:

“C’era una volta…-un re!- diranno subito  i miei  piccoli lettori. No ragazzi avete sbagliato c’era una volta un pezzo di legno…”.

La lettura dei primi due capitoli della storia era animata dalla presenza di  specialissimi falegnami che hanno costruito con noi, partendo da un ciocco di legno, il nostro amico burattino e hanno invitato i bambini a scoprire la bellezza e le caratteristiche del legno e degli strumenti che i falegnami usano.

Poi è arrivato il Carnevale e così tra Pinocchi e Fate Turchine via al divertimento  andando anche tutti insieme a teatro.

Esperienze, incontri e scoperte che rendono ancor più bella l’avventura della crescita, un’avventura che il caro Pinocchio condividerà con noi nei prossimi mesi.

Questa storia sta offrendo a grandi e piccoli spunti  interessanti, sui quali stiamo riflettendo. L’opera paziente e continua di Geppetto, il desiderio vero e buono di Pinocchio di voler crescere e che ciò accade solo facendo un percorso, nel quale l’intreccio continuo tra buone intenzioni ed errori parla di libertà come legame con chi ci vuole davvero tanto bene. Le famose bugie…che i bambini conoscono…ma cosa sono se non occasioni speciali per imparare a riconoscere la verità!

L’anno scolastico continua con la scommessa che insieme è più bello crescere.

Con mente cuore e mani in armonia… è Pinocchio che ci fa compagnia!