Una giornata di neve e avventure sugli sci con le medie di pl. Brescia!

28 Feb Una giornata di neve e avventure sugli sci con le medie di pl. Brescia!

Martedì 20 febbraio ragazzi, genitori e docenti della Scuola Secondaria di piazzale Brescia sono andati a sciare ai Piani di Bobbio.
Desideriamo condividere con tutti voi la lettera di Stefano e del suo papà Federico perché raccontato da due punti di vista il fascino e la ricchezza di una giornata come questa.
Sono Stefano, di Prima C, e voglio raccontare dell’esperienza fantastica di ieri, che senza la scuola non avrei mai sperimentato: sono andato a sciare! È stata la mia prima volta sugli sci ed è stata un’avventura straordinaria, condivisa con professori e amici. 
 
Dopo essere partiti da piazzale Brescia siamo arrivati con i pullman ai Piani di Bobbio, dove siamo andati a recuperare l’attrezzatura. Poi abbiamo preso l’ovovia che saliva vicino alle seggiovie che portano alle piste. Lì ci hanno diviso nei vari gruppi. Io ero nel gruppo di quelli che non avevano mai sciato, ma tutti desiderosi di imparare. Mi sono divertito un mondo! Ero in gruppo con il mio amico Edoardo Gelati, la professoressa Nigro, che aveva paura anche del tapirulan, e altre ragazze. Il mio maestro si chiamava Nicola ed era molto simpatico; con lui ho imparato le basi dello sci. Sono caduto solo una volta e questo mi ha reso molto orgoglioso.
 
Il pomeriggio, dopo aver mangiato, sono andato a fare bob, anche se volevo continuare a sciare perché mi piaceva troppo. La discesa col bob, o “bobbare”, è davvero divertente! Sono andato con quasi tutte le professoresse che facevano anche loro bob e ho avuto anche qualche divertente imprevisto, come quando ho fatto più di tre quarti di pista al contrario con la prof Chinaglia. Verso le cinque siamo tornati ma siamo arrivati a Milano molto in ritardo per via del traffico a causa di una partita dell’Inter a San Siro.
 
È stata una giornata stratosferica e non vedo l’ora di tornare a sciare.
 
 
Sono Federico, il papà di Stefano, e voglio raccontare dell’esperienza fantastica di ieri, che senza La Zolla non avrei facilmente potuto fare: dopo undici anni sono tornato a sciare! Ci tenevo davvero, ma tra lavoro e impegni non sono mai riuscito ad organizzarmi a dovere. E l’averlo potuto condividere con professori e amici ha reso tutto davvero speciale.
 
Non ero mai stato ai Piani di Bobbio, e devo dire che come sempre le alpi regalano dei panorami mozzafiato. Non ho avuto il coraggio di andare in uno dei quattro pullman che trasportavano gli oltre 160 ragazzi… quello è una sfida che solo i professori sanno affrontare. Non mi vergogno a dire che ero molto intimorito. Dopotutto undici anni senza toccare la neve non sono pochi. Ma gli ingredienti speciali che mi hanno motivato sono stati una giornata calda e limpida, e soprattutto il gruppo di genitori affiatati coi quali ho condiviso ogni discesa, sempre con grandi sorrisi. 
 
Nel pomeriggio mi sarei dovuto dedicare ai pochi ragazzi in snowboard, ma mi sono trovato davanti un gruppo di professori alla loro prima esperienza sulla tavola, estremamente entusiasti e avidi di consigli. E continuo a sorridere anche adesso a pensare al prof Borroni che si faceva filmare per potersi correggere e migliorare, o al prof Beneggi che si scusava ogni volta che gli consigliavo di tenere le spalle dritte, o il prof Forlani che indossava con grande stile il cappello con visiera sotto il casco. E ovviamente il prof Pastori, che con molta eleganza scendeva tenendo sott’occhio tutta la montagna.
 
È stata una giornata stratosferica e non vedo l’ora di ripeterla.
 
Grazie!
 
Stefano e Federico Mattioli